Laboratorio telepatico LifeNet, domenica primo novembre, con ripetizione sabato, 7 novembre , entrambe le volte si inizia alle 9.00 del mattino.

Il tema generale del laboratorio è quello di connettersi alla rete della vita, per proteggerla in un periodo in cui è minacciata e in pericolo come mai prima.

Lavoriamo allineati con il sole, inizia quindi all’ora indicata del tuo fuso orario. Il programma del laboratorio si trova in diverse lingue sul sito www.lebensnetz-geomantie.de oppure su quello creato per l’incontro LifeNet 2020 in Slovenia, www.lifenet.si/meditations (In italiano anche sul sito di Cosmogea: www.cosmogea.it )

Leggi per favore anche le Linee guida per i laboratori telepatici pubblicate su quei siti. Assicurati di avere il programma del laboratorio stampato alla mano, oppure sul computer o telefono, in modo da poter seguire la scaletta.

9.00 – 9.10 Sintonizzazione del gruppo

  1. Sii consapevole che siamo un gruppo distribuito in tutto il mondo. Muovi le tue antenne sottili e senti la presenza dei membri del gruppo.
  2. Formiamo un cerchio e invitiamo gli antenati e i discendenti della razza umana, che amano la Terra e i suoi regni naturali, a unirsi al cerchio. Sii conscio di cosa si sente quando stanno insieme a noi nello stesso cerchio.
  3. Adesso invitiamo anche gli esseri elementari e archetipici dei regni terrestri a unirsi a noi. Sii conscio di cosa si sente quando loro stanno insieme a noi nello stesso cerchio.
  4. Con l’aiuto dell’immaginazione creiamo il nostro spazio del laboratorio. Lo spazio ha una forma sferica ed è composto da diversi strati di membrane sottili. Lavorandoci dentro durante il laboratorio ci aiuterà a rimanere radicati e concentrati. Se dovessero sorgere delle interferenze durante il laboratorio, torna in questo spazio protetto e continua da lì.
  5. Se a un certo punto ti blocchi, puoi usare il canto armonico per superare l’ostacolo. Canta ad alta voce delle vocali o altri suoni che ti sembrano appropriati per la situazione.

9.10 – 9.20 Protezione del metodo di lavoro telepatico

  1. Quando lavoriamo, seguiamo le linee telepatiche e usiamo “l’internet di Gaia”, la rete di coscienza sorretta e sostenuta dagli esseri elementari. Poteri che si oppongono al nostro lavoro potrebbero irrompere e indebolire il nostro comune lavoro, influenzando il nostro essere elementare personale. Per fare questo, usano il portale dimenticato (porta interdimensionale) sulla nostra schiena. Questo portale è situato al livello della parte inferiore dello sterno, rappresenta il focus dell’essere elementare personale.
  2. Tocca con un dito la parte inferiore del tuo sterno e senti il punto corrispondente sulla tua schiena.
  3. Immaginati un canale orizzontale di luce che passa attraverso questi due punti, da infinità a infinità. Puliremo questo canale respirando attraverso esso.
  4. Inspira dal punto di infinità di fronte al tuo corpo, finché arrivi al punto sullo sterno. Fermati brevemente, poi espiri verso il punto di infinità dietro la tua schiena.
  5. Continua nella direzione opposta, fermandoti di nuovo allo stesso punto.
  6. Respira per un po’ in questo modo, poi senti la tua connessione pura al mondo elementare.

9.20 – 9.40 Sintonizzazione al processo di trasformazione della Terra

Le proporzioni e i rapporti tra gli elementi della creazione sono in un processo di intense cambiamento. Siccome la maggioranza dell’umanità non è consapevole del processo di trasformazione, stiamo assistendo a un crescente disordine nella società umana. L’elemento Terra sta lasciando andare il suo primato nella costruzione del mondo manifesto. Adesso l’elemento Acqua, con la sua memoria perfetta, in combinazione con l’elemento Aria (coscienza) diventerà la base della nostra realtà. Un sogno del 23 di ottobre 2020 ha portato alla mia consapevolezza che esistiamo già in un mondo che consiste al 60% di acqua – mentre il contributo dell’elemento Terra sta diminuendo. Non percepiamo questo spostamento poiché siamo attaccati all’immagine della Terra del passato, continuiamo a pensare e agire all’interno del vecchio schema dello spazio.

  1. Immagina di stare sulla superficie d’acqua di un lago calmo. Soffia per diverse volte in basso buttando delle gocce d’acqua in aria. Crea un ambiente intorno a te che è composto da particelle d’aria e d’acqua e percepisci la sua qualità.
  2. Poi ti accorgi che la superficie d’acqua è coperta con uno strato sottile di ghiaccio, che rappresenta il nuovo ruolo dell’elemento Terra. Il ghiaccio è talmente sottile che in circostanze normali non potrebbe reggere il tuo peso. Ma qui ti regge in combinazione con l’elemento della coscienza (l’Aria).
  3. Cammina per un po’ sulla superficie d’acqua e abìtuati alla nuova costituzione della realtà, che è in corso di manifestazione.

9.40 – 10.00 L’Atomo primordiale della Vita dovrebbe essere restituito a Gaia

Nelle due settimane passate ho fatto dei sogni su poteri sulla Terra che non sono né della Terra né della verità. Nel processo di trasformazione della Terra sono obbligati a lasciare il pianeta poiché il loro tempo, secondo l’orologio cosmico, è passato.

Lasciando il pianeta, cercano di portare con sé l’Atomo primordiale della Vita, che appartiene a Gaia, per usarlo a loro vantaggio. L’Atomo primordiale è la chiave che Gaia usa per creare il cosmo terrestre. Potrebbe essere chiamato anche Matrice della Vita (vedi allegato). La sua qualità può essere sperimentata attraverso la risonanza iscritta nei palmi della mano umana.

  1. Tieni una mano aperta davanti al tuo corpo, con le dita dell’altra mano tamburelli ritmicamente sul suo centro. Fermati e senti la risonanza con l’Atomo primordiale della Vita, conservato nel tuo spazio cuore.
  2. Tieni una mano aperta davanti alla bocca e respira attraverso il tuo palmo. Fermati e senti la risonanza con l’Atomo primordiale della Vita.
  3. Bacia i palmi delle tue mani e senti la risonanza con l’Atomo primordiale della Vita.
  4. Forma con le mani una pallina che vibra in risonanza con la Matrice della Vita e mettila nel tuo cuore.

10.00 – 10.20 Pausa per bere un caffè o mangiare un pezzo di cioccolato, tempo per annotare le proprie esperienze

10.20 – 10.40 Serve il sostegno del mondo spirituale

Siccome la maggior parte dell’umanità è caduta in un sonno profondo, l’Atomo primordiale che portiamo nei nostri cuori non è protetto. Il blocco della vita culturale e sociale è stato creato con l’aiuto del coronavirus manipolato, allo scopo di prosciugare il rapporto tra il mondo spirituale e l’umanità. Questa siccità può essere usata in modo improprio dalle forze di opposizione per impossessarsi dell’Atomo della Vita, che gli esseri umani devono proteggere. Chiediamo aiuto al mondo degli antenati e dei discendenti umani.

  1. Costruiamo molti templi dedicati all’Atomo primordiale della Vita, un’impresa tramite la quale il mondo spirituale può fornire protezione.
  2. Scegli uno dei luoghi sacri che conosci e ami e là costruisci un tale tempio.
  3. Livella il suolo e posizionaci la Matrice della Vita, simile a quella presentata nell’allegato. Questo è il fondamento del tempio.
  4. Colloca delle alte colonne di luce intorno al fondamento, per creare un canale vertical attraverso il quale quei membri della razza umana, che ora risiedono nel mondo spirituale, possano avvicinarsi all’Atomo della Vita per proteggerlo.
  5. Posiziona la sfera d’oro levitante dell’Atomo al centro del tempio.
  6. Crea delle estensioni intorno al tempio che consentano ai nostri compagni umani di avvicinarsi all’Atomo primordiale della Vita, per poterlo sperimentare.
  7. Copri il tempio con delle membrane protettive colorate.

10.40 – 11.00

Il simbolo mitologico dell’Atomo della Vita è il santo Graal. La sua incarnazione sulla Terra si chiama microbioma: la grande famiglia di microbi che pervade lo strato sopra e sotto la superficie della Terra, anche la sua atmosfera. Per miliardi di anni il microbioma ha reso possibile la creazione della vita da parte di Gaia sul livello incarnato. Fino al 48% del corpo umano è composto da microorganismi – il resto sono le nostre cellule.

  1. Immagina che il tuo corpo sia composto da particelle minuscole – cellule e microbi.
  2. Le particelle del tuo corpo non aderiscono una all’altra ma fluttuano liberamente nello spazio, mischiandosi con I microorganismi del tuo ambiente.
  3. Prenditi il tempo per sentire com’è il far parte del microbioma di Gaia.
  4. Poi dirigi la tua attenzione sul focus del tuo essere elementare personale, centrato nella parte inferiore dello sterno.
  5. Il tuo essere elementare agisce come una calamita che tiene insieme le tue cellule e i microbe per creare il tuo intero corpo.

11.00 Conclusione

  1. Ci ringraziamo reciprocamente e ringraziamo quegli esseri dei diversi mondi paralleli di Gaia che ci hanno dato sostegno durante il nostro laboratorio.
  2. Senti le benedizioni del mondo spirituale, dei loro maestri e anime che conosciamo dale nostre vite, attuali o passate.
  3. Grazie per la vostra fiducia nel mio lavoro, e grazie a coloro che mi hanno aiutato durante la creazione di questo laboratorio (Jelka, Yin, Simona e Marika); grazie anche ai traduttori nelle varie lingue, Marko.

Mandate per favore le vostre esperienze all’indirizzo www.lifenet.si/meditations

Grazie, Tea, per curare questa pagina web!

La ripetizione del nostro laboratorio sabato, 7 novembre è importante per rafforzare il nostro contributo.

1 Matrice della Vita di Gaia – Archetipo del cosmo terrestre

2 Forze primordiali di Gaia, stimolano i processi vitali

Drago dell’acqua

3 Elemento Acqua

4 Ninfe, Sirene

5 Onnipresenza dell’acqua – Idrosfera

6 Piante

7 Forze primordiali dell’universo – Drago dell’aria

8 Elemento Aria

9 Mondo delle fate – Sidhe

10 Onnipresenza della coscienza – Noosfera

11 Esseri umani

12 Forze primordiali della manifestazione

Drago della Terra

13 Elemento Terra

14 Nani, Gnomi

15 Onnipresenza della materia – Atomi

16 Minerali

17 Forze primordiali della trasmutazione – Drago del Fuoco

18 Elemento Fuoco

19 Esseri elementari del Fuoco

20 Onnipresenza dei Microbi – Microbioma

21 Animali

Subscribe
Notify of
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments