Cari amici, conosciuti e sconosciuti, co- creatori dei laboratori telepatici

Spero che non vi siate stancati del tipo di lavoro telepatico nato sotto le (continue) restrizioni dovuti al Covid 2020!

Dalla mia esperienza della Iugoslavia socialista so che quelle decisioni terribili concernenti il benessere dei cittadini vengono spesso prese in agosto, quando la gente è meno attenta perché si trova in vacanza. Qualcosa di simile sta succedendo adesso.

La mia intuizione, i miei sogni e i miei più stretti collaboratori mi dicono che l’umanità si trovi ora davanti a un bivio decisivo. Una strada porta alla totale robotizzazione della nostra società e al controllo sull’individuo. L’altra strada porta alla co-creazione con gli esseri visibili ed invisibili di questo meraviglioso mondo, e alla pace tra i popoli della razza umana.

C’è bisogno di un gruppo relativamente grande per esprimere la decisione di quale delle due strade vogliamo percorrere nei prossimi anni e oltre verso il futuro. Non basta esprimere la decisione mentalmente. La decisione dev’essere espressa in differenti lingue e in un modo multidimensionale.

Credo fermamente che il linguaggio dei laboratori telepatici sia il mezzo adatto per esprimere tale decisione.
Sono consapevole che alcuni di voi sono in vacanza ma hanno voglia di partecipare lo stesso.

Quindi propongo di fare il laboratorio telepatico (sulla decisione di quale strada prendere) la sera del 8 agosto alle ore 20.00, e la ripetizione (per coloro che non possono partecipare sabato o che vorranno ripeterlo) domenica, 9 agosto sempre alle ore 20.00
Non preoccupatevi delle differenze di fuso orario. Lavoreremo in allineamento con il sole, quindi inizia alle ore 20.00 del tuo fuso orario.

Troverete il programma del laboratorio nelle varie lingue venerdì, 7 agosto sul sito dell’incontro LifeNet 2020 https://www.lifenet.si/meditations/ o sul sito LifeNet oppure su sito di Cosmogea: http://www.cosmogea.it/wp/
Chi ha partecipato ai laboratori sui cicli può chiedere a Iveta di spedirgli il programma.

Un altro tema che bisogna trattare sono le percezioni e la condivisione di esse a seguito dei laboratori telepatici. Non esitare a condividere le tue percezioni anche se sono completamente diversi da tutte le altre. Le esperienze condivise degli ultimi mesi fanno capire che le percezioni sono quasi sempre diverse tra di loro. Questo è un passo evolutivo decisivo per staccarsi dall’idea
arbitraria che la realtà della vita sia una cosa oggettiva. No! Anche ogni momento della vita è diverso da tutti gli altri. La realtà è una fusione della presenza “oggettiva” di un paesaggio, di un essere ecc. e la percezione soggettiva, co-creatrice dell’individuo.

Tutte le differenti percezioni aggiungono qualcosa di prezioso alla realtà multi-sfaccettata di un luogo, un essere ecc. Luoghi ed esseri fanno parte della coscienza elementare di Gaia e possono decidere loro stessi quali materiali percepiti dal gruppo del laboratorio possano aiutarli a diventare più liberi ed integri – e che cosa dovrebbe essere lasciato a noi individualmente in quanto importante per la nostra personale esperienza ed evoluzione.
Quando leggo le relazioni sento la sincerità della presenza dell’autore dietro il testo scritto ed è ciò che importa.
Per quanto riguarda il responso entusiastico ai differenti progetti telepatici, mettendolo in relazione con la mia esperienza credo che stiamo facendo un lavoro prezioso per il presente e il futuro.

Con amore e gratitudine, Marko Pogančnik, artista UNESCO per la Pace, ambasciatore di buona volontà UNO, Šempas, Slovenia, 03/08/2020

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *