Preparato da Marko Pogačnik e dell’associazione VITAA

1° maggio 2020 dalle 9.15 alle 11.00

Il seminario si basa sulla comunicazione telepatica, scegli quindi un posto da dove vuoi partecipare. La versione in tedesco, in sloveno e in italiano del seminario la trovi sulla homepage del raduno Lifenet: https://www.lifenet.si/meditations/

Non è permesso di condividere questo seminario sulle reti social come facebook, puoi però invitare via e-mail amici e partecipanti dei quali ti fidi e inviare loro lo schema del seminario. Non è tanto importante il numero dei partecipanti quanto la qualità del nostro convenire.

Non preoccuparti delle differenze del fuso orario, lavoreremo in sincronia con il sole, inizia quindi il lavoro alle ore 9.15 del tuo fuso orario.

Stampa questo schema o tienilo appresso in forma digitale in modo da poterti attenere allo schema dei tempi.

Programma

9.15-9.30 Collegamento e sintonizzazione con il gruppo

            1.         Ci prendiamo il tempo per sentire la presenza di tutti i partecipanti e di formare un cerchio. Percepisci la sensazione di stare seduto in questo cerchio.

            2.         Invita gli esseri elementari che sono disposti ad aiutare a far parte del cerchio. Invita altresì gli amici del regno degli antenati e del regno degli angeli. Percepisci la sensazione di stare in un cerchio con tutti questi esseri.

            3.         Adesso si tratta di creare lo spazio eterico nel quale si svolgerà il nostro seminario telepatico. Immaginati di creare intorno al nostro cerchio una sfera fatta di una membrana  di goccioline d’acqua con riflessi verdi e violetti. Portati alla mente di tanto in tanto durante il nostro seminario questo nostro spazio comune, che ci permette di collaborare in questo periodo di quarantena.

9.30-9.50 Questa volta vi facciamo fare sentire la regione della montagna Triglav che domina la regione del lago di Bohinj, il luogo dove si terrà l’incontro LifeNet 2020

Il monte Triglav è la montagna identitaria della Slovenia, in essa i sistemi geomantici del paese hanno il loro centro. Triglav significa (Dea) “con tre teste”. (Vedi disegno n. 1)

            1.         Iniziamo con il ghiacciaio del Triglav, scomparso l’estate scorsa a causa del cambiamento climatico. Senti la sua luce cristallina all’altezza del terzo occhio, che si trova al centro del cranio.

            2.         Ci spostiamo ora più in basso all’altopiano dove ci sono i sette laghi del Triglav. Senti la presenza delle sue fate all’altezza della tua gola.

            3.         Con l’aiuto della maestosa cascata di Savica ci spostiamo ancora più in basso fino al lago di Bohinj. Stando sulla sua superficie d’acqua sii conscio che stai sul livello del tuo cuore elementare, che rappresenta un frattale del cuore di Gaia, in sintonia interiormente con ognuno di noi. Senti la qualità del mondo manifestato, che è incarnato nel paesaggio del lago di Bohinj.

            4.         Poi chiedi al serpente bianco, l’incarnazione della saggezza del lago, di portarti nelle sue profondità. Quando arrivi sul fondo del lago sei arrivato sul fondo del tuo addome.

            5.         Da lì ci possiamo avvicinare al Monte Triglav. Prega la Dea del Monte di aprirci il portale dei mondi interni del Triglav. Entra e senti la sua qualità e i suoi esseri.

            6.         Torna ora nella tua realtà e riporta le tue esperienze nella tua coscienza vigile.

9.50-10.10 Affrontiamo la sfida del virus

I virus sono stati demonizzati negli ultimi mesi. Nessun essere di Gaia dovrebbe però essere visto come cattivo o nemico della vita.

            1.         Guarda la grandissima popolazione dei virus come un ponte tra l’aspetto inorganico e organico della creazione di Gaia. Senza questo ponte saremmo tutti pietrificati insieme alle piante e agli animali – non solo nel passato ma anche adesso.

            2.         Rispetta il compito dei virus di contrapporsi alla razza umana, finché continuiamo a distruggere la vita sul pianeta. In questo caso rappresentano l’aspetto forte del sistema immunitario di Gaia.

            3.         Questo sistema immunitario è stato attivato recentemente, dopo che era diventato ovvio che l’umanità non è disposta a cambiare il suo comportamento distruttivo verso gli altri umani e gli esseri di Gaia.

            4.         Lavora su questi tre punti con un sentimento di apprezzamento per la saggezza di Gaia. Chiedile di perdonare l’umanità, che sta proiettando la paura e l’ostilità sul regno dei virus invece di accettare il messaggio di Gaia, che è contenuto in questa maggiore attività dei virus.

10.00-10.30 Proteggiamo la libertà degli esseri umani di seguire il nostro sentiero verso una collaborazione amorevole con Gaia e i suoi esseri viventi

            1.         La quarantena nella quale ci troviamo, è un’espressione della perdita del rapporto di cuore e sentimentale delle persone con gli altri, con le piante, gli animali, i paesaggi ecc.

            2.         In quanto sempre più dipendenti dai modi razionali di agire e di pensare, gli umani si rinchiudono nelle loro stanze nell’auto-quarantena.

            3.         Apri le finestre! Tocca il soffio della vita incarnata!

            4.         Puoi farti prima del seminario un elenco degli esseri e delle situazioni che vorresti toccare, sia con il sentimento del tuo cuore, che con le mani. Oppure lo puoi decidere al momento.

            5.         Poi vai da ciascuno di essi e toccalo con la qualità del tuo cuore e le tue mani, per abbattere il muro che separa l’umanità dal respiro della vita.

10.30-10.50 Gaia con i suoi esseri donatori di vita devono essere liberati dal blocco dei suoi sistemi creativi, affinché potranno assicurare un transito con successo nell’era della pace

Durante un seminario congiunto con il gruppo italiano e quello sloveno, lavorando con la mandorla creativa d’Italia, due donne, Katja e Vera, hanno percepito l’esistenza di un forte blocco della forza creativa d’Italia. Il problema consiste nel fatto che l’asse della mandorla italiana è parte della mandorla globale, che si estende attorno all’oceano atlantico. La conseguenza è che le capacità creative sono interrotte proprio nel momento in cui Gaia deve agire per conservare la vita sul pianeta. (Vedi disegno n. 2 e 3)

            1.         Traccia intorno al tuo corpo il disegno di una mandorla. Il vertice in basso si trova poco sotto i tuoi piedi, quello in alto è sopra la tua testa, laddove puoi arrivare con le braccia estese. Trova lungo l’asse di questa mandorla il punto dove essa ha il suo punto focale. Sii conscio che sei ora presente nel tuo essere superiore più creativo. Cosa senti?

            2.         Ora trasferisci la tua mandorla sul paesaggio italiano. (L’Italia è il paese della creatività – pensa al rinascimento!). Il vertice inferiore si trova nel Golfo di Taranto e quello superiore sul Lago Maggiore e ai piedi delle Alpi. Il suo centro si trova nella zona di Perugia (il triangolo Assisi-Gubbio-Lago di Trasimeno)

            3.         Fai ruotare la mandorla italiana alcune volte, capovolgendo i vertici – ciò che era sopra, ora è sotto e viceversa. Così sciogliamo il suo blocco.

            4.         Durante il capovolgimento della mandorla, non si muove il triangolo al centro d’Italia. Esso rappresenta il chakra creativo, che nella persona si trova nella gola.

            5.         Adesso trasferiamo la visione della mandorla  d’Italia su una scala maggiore, sulla mandorla della Terra, che si estende dall’Antartide fino al Canada settentrionale. Percepisci che ti trovi nella vulva creativa della Terra.

            6.         È centrata in mezzo all’Atlantico, laddove Platone aveva situato l’antica città di Atlantide.

            7.         Prenditi cura della tua mandorla creativa personale, quella dell’Italia e quella della Terra. Stanno pulsando tutti e tre insieme in armonia.

10.50-11.00 Conclusione del seminario

Ci ringraziamo reciprocamente per per il sostegno in questo lavoro. Ringraziamo inoltre tutti gli esseri delle altre dimensioni della realtà che hanno partecipato. Preghiamo gli esseri elementari e angelici che hanno collaborato, ad aiutarci ancora, e  a proseguire con i rituali che abbiamo eseguiti oggi durante tutto il periodo in cui si avvicina l’incontro LifeNet del 13-16 luglio 2020 sul lago di Bohinj. Chiediamo altresì sostegno dal mondo degli antenati e da quello spirituale. Ci ringraziamo ancora e lasciamo per ora il nostro cerchio.

Potete condividere le vostre esperienze sul sito summenzionato.

Disegno n. 1

This image has an empty alt attribute; its file name is image-26.png

Disegno n. 2

This image has an empty alt attribute; its file name is image-25.png

Disegno n. 3

This image has an empty alt attribute; its file name is image-27.png

One Comment

  1. Cinzia Mundula

    Nella visualizzazione del ghiacciaio del Monte Triglav sento che risplende nella giandola pinealecon mille luci bianche.Ho la sensazione che sia molto attivo.Avverto molta energia come piccoli movimenti veloci ,scintille.
    I sette laghi mi appaiono come sette cristalli uniti da una doppia elica.Le fate del luogo mi conducono all’acqua a toccarla e a berla.Sento che c’è attività ,l’acqua viene raccolta per farla bere a tutti per i suoi poteri di guarigione.
    Il lago Bohinj mi appare grande ed agitato.Inizialmente le acque sono agitate e scure.Ho un pò di paura ad immergermi perchè non si vede il fondo.Una volta sott’acqua tutto si chiarisce.Grossi pesci si avvicinano e sembrano minacciosi ma in realtà non lo sono e mi accompagnano sul fondo del lago che diventa limpido e cristallino.La mia gola è presente danzano le fate.
    Dal fondo del lago chiedo il permesso di salire sul monte Triglav che mi appare con tre cime.Alla mia preghiera di entrare nella profondità del monte si apre una grotta.Entro ed è un’ampia caverna illuminata da stalattiti e stalagmiti cristalline ,qui gli gnomi sono presenti nella costruzione di questi cristalli.E’ una camera energetica molto potente.Ad un certo punto incontro un unicorno bianco che cerca l’uscita ed io gliela indico e lui vola via.
    L’incontro con il virus,gli chiedo perchè è qui:”Io sono sempre stato qui ma oggi sono diventato più virulento perchè i corpi mi trattengono e non mi fanno passare e così si infiammano.Sarò così dannoso fino a che non imparerete a convivere e lasciando andare la paura.Allora non sarò più così infettivo.”
    Nella visualizzazione delle mandorle ,la mia,l’Italia ,il mondo o visto che la sfera di gocce d’acqua,visualizzata all’inizio , è tornata presente ed ho sentito che le gocce nutrono la parte creativa della mandorla.
    grazie grazie
    grazie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *